Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Visite: 1188

Revisione patente

 

Può essere disposta dal Dipartimento dei Trasporti Terrestri (DTT, ex motorizzazione) o dal Prefetto quando sorgano dubbi

riguardo al possesso dei requisiti psico-fisici (per esempio in caso di guida in condizioni alterate da sostanze stupefacenti o

sotto l’influenza dell’alcool) o dell'idoneità tecnica alla guida previsti dalla legge.


Dal 13/8/2010 la revisione e' anche disposta dietro segnalazione degli ospedali nei casi di incidenti che producano uno stato

di coma di durata superiore a 48 ore e anche per i conducenti coinvolti in incidenti che abbiano determinato lesioni gravi alle

persone , a carico dei quali sia contestata una violazione per la quale sia prevista la sospensione della patente.

Per i minorenni la revisione scatta sempre quando e' contestata una violazione che comporta la sospensione della patente.



Il DTT o il Prefetto inviano una comunicazione al titolare della patente contenente l'invito a provvedere, entro un termine da essi

stabilito, a sottoporsi a visita medica presso la Commissione Medica Locale (accessibile tramite le ASL) se trattasi di idoneità

psico-fisica, solo alla parte d’idoneità tecnica ovvero gli esami di teoria e guida o ad entrambe le cose . All'accertamento della

perdita dei requisiti psico-fisici o dell'idoneità tecnica può seguire la sospensione o la revoca della patente.



Se il conducente intimato non si sottopone alla revisione la patente e' sospesa fin dal giorno successivo allo scadere del

termine dato, senza necessità di ulteriori avvisi o provvedimenti. La sospensione dura finche non vengono effettuati gli

accertamenti ordinati dal Prefetto o dal DTT.



A chi circola con la patente sospesa e' applicabile la revoca della patente. Stessa sanzione si applica a chi circola dopo

essere stato dichiarato inidoneo da una commissione medica a seguito di accertamento sanitario. 



La perdita totale del punteggio


La revisione e' disposta, dal DTT, anche quando si esaurisce il punteggio attribuito alla patente (20 punti). Se il titolare non si

sottopone agli esami di idoneità previsti dal codice entro trenta giorni dalla notifica del provvedimento, la patente di guida

viene ritirata dall’Autorità di Pubblica Sicurezza e sospesa a tempo indeterminato, con atto definitivo.